lunedì 2 novembre 2015

Mai più Hiroshima: la testimonianza di Toshiko Tanaka, artista della pace

Toshiko Tanaka, una nota artista di cloisonné, aveva 6 anni e 10 mesi quando la prima bomba atomica venne sganciata sulla città di Hiroshima. Fu colpita ma miracolosamente salvata e ha vissuto per 70 anni cercando di dimenticarla. Solo arrivando all'età di settant'anni decise di raccontare le sue esperienze nella speranza che le future generazioni possano vivere in un mondo libero dal nucleare.
 

Dal 6 al 14 novembre sarà in Toscana e in Umbria per condividere questa speranza con voi.

Tutti gli appuntamenti con la signora Tanaka in Italia sono i seguenti:
venerdì 6 novembre ore 16 Conferenza stampa
                                            @ Sala Regia di Palazzo Gambacorti (Comune di Pisa)
sabato 7 novembre (attorno alle 11.30-12, da riconfermare) un breve saluto
                                            @ Pisa Book Festival nel laboratorio per insegnanti di scuole

                                                   organizzato da CorreLaMente
lunedì 9 novembre @ Sala Rossa di Palazzo Trinci - Foligno
                               ore 10.30 (incontro con le scuole)
                               ore 16.30 (incontro con la cittadinanza)
martedì 10 novembre @ Museo della Memoria Locale di Cerreto Guidi
                               ore 21 incontro con la cittadinanza di Cerreto Guidi e Vinci
mercoledì 11 novembre @ Casa dei popoli di Sovigliana (Vinci)
                               ore 10.30 incontro con le scuole
giovedì 12 novembre
@ Sala Regia di Palazzo Gambacorti 
                               ore 16 incontro con gli amministratori locali di Pisa
venerdì 13 novembre "Pisa non dimentica Hiroshima e Nagasaki"
                               ore 10 @ Aula Magna del Polo Carmignani (P.zza dei Cavalieri)
                               ore 15 @ Sala Azzura della Scuola Normale Superiore (P.zza dei Cavalieri)


sabato 14 novembre  S. Maria Maddalena dei Pazzi, Borgo Pinti 58
                               ore 10.30 incontro organizzato dalla Scuola Toscana





 
Chi è Toshiko Tanaka?


Nata a Hiroshima nell'ottobre 1938.
Alle 8.15 del 6 agosto 1945, quando la prima bomba atomica venne sganciata sulla città di Hiroshima, si trovava a 2,3 km dall'ipocentro, sulla via per la scuola elementare (aveva 6 anni e 10 mesi e frequentava il l primo anno delle elementari). Rimase gravemente ustionata e quella stessa sera perse la coscienza per diversi giorni. Tra le vittime che non lasciarono nemmeno i resti, ebbe una zia, mentre la sorellina venne ferita. Perdette anche tutti i suoi ex compagni di scuola, che frequentava fino a 6 giorni prima, perché la famiglia si era appena trasferita in un quartiere più periferico, non più, quindi, a soli da 500 m dall'ipocentro.
Per miracolo, si riprese e ricuperò la salute finché, all'età di 12 anni cominciò ad avere dei disturbi di vario genere, presumibilmente dovuti alle radiazioni.
Dall'inizio degli anni '70 cominciò a lavorare come artista di cloisonné, sviluppando un metodo originale per opere di grandi dimensioni, con cui vinse numerosi premi sia nazionali sia internazionali.
Nel febbraio 1981, quando Papa Giovanni Paolo II visitò Hiroshima, il sindaco della città gli offrì come dono una delle opere di Toshiko Tanaka “Message” (100 x 84 cm). 
Risalgono a quegli anni anche le sue prime attività per la pace: molti furono i contributi, soprattutto attraverso l'associazione degli hibakusha residenti negli Stati Uniti, fra i quali la donazione alle scuole di 400 copie della versione inglese di “Barefoot Gen (hadashi no Gen, in italiano Gen di Hiroshima)”, considerato il cartone animato capolavoro sulla bomba atomica di Hiroshima.
Ma, il vero momento di svolta per lei avvenne nel 2007, quando fece una crociera “globale” a bordo della Peace Boat*. Durante una visita a La Guaira in Venezuela, il sindaco della città scoprì che lei era una hibakusha e le disse: “Se non racconta lei che l'ha vissuto in prima persona, chi può raccontarci ciò che è successo in quel giorno a Hiroshima?”. 

Da allora, decise di testimoniare la sua esperienza del 6 agosto, di cui non aveva parlato nemmeno ai propri figli, nella speranza di non far ripetere le stesse esperienze alle generazioni future. L'anno seguente partecipò come testimone alla prima edizione del Peace Boat “Global Voyage for a Nuclear-Free World: Peace Boat Hibakusha Project”. Dal 2009 è attiva anche come artista per la pace: per conto di Hibakusha Stories, un'organizzazione non profit di New York, ha compiuto finora 10 viaggi negli Stati Uniti: si contano ormai 30 mila persone tra cittadini e studenti che hanno ascoltato le testimonianze sue e del gruppo newyorkese.

La sua visita in Italia potrebbe diventare l'ultima occasione di sentirla a parlare all'estero. Non perdetela, se potete!

* Piccolo glossario di parole chiave


Peace Boat

Peace Boat è una Ong internazionale con base in Giappone. Dal 1983 lavora per promuovere la pace e la sostenibilità attraverso l'organizzazione di viaggi a bordo di una grande nave da crociera. Fondata con lo scopo di riesaminare la storia aggressiva del Giappone nella regione Asia-Pacifico, conduce progetti di riconciliazione e pace. 
Peace Boat è una Ong con Status Consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (Ecosoc), e partecipa attivamente ad attività educative e di promozione del disarmo, prevenzione dei conflitti e sviluppo sostenibile. Fa parte della rete Global Partnership for the Prevention of Armed Conflict (GPPAC).


Sulla sua storia: L'arca per la pace giapponese: intervista a Tatsuya Yoshioka di Peace Boat


Sul “Peace Boat Hibakusha Project per un mondo libero dal nucleare” e qualche tappa in Italia


L'arca della pace in giro per il mondo con i sopravvissuti dell'atomica


domenica 30 agosto 2015

Anche da Pisa il nostro NO alla politica militarista giapponese

Oggi, la domenica 30 agosto 2015 sara' una data che restera' nella storia della democrazia giapponese.
Una grande mobilitazione nazionale e' in corso da ieri a oggi in tutto l'arcipelago per fermare l'approvazione imminente al Parlamento delle leggi che renderanno il Paese capace di fare la guerra nonostante la Carta costituzionale neghi perentoriamente il diritto di belligeranza allo Stato. Dicono oltre 300 iniziative soltanto in Giappone. Diciamo soltanto in Giappone perche' l'appello si e' poi esteso anche tra i giapponesi residenti all'estero formando un network OVERSEAs.
Cosi' anche noi a Pisa, abbiamo deciso - nemmeno 20 ore prima - di mettere in atto una piccola dimostrazione in solidarieta' alle manifestazioni in Giappone e fuori. Ecco le foto.
Ringraziamo a chi ha partecipato e al fotografo!






sabato 8 agosto 2015

"Sulle ali di una gru" pronto anche in DVD

Ora, l'opera si è resa, finalmente, "tridimensionale"! Il DVD è pronto!

DVD di produzione limitata che verrà offerto come omaggio a chi farà un'offerta di contributo per finanziare il progetto





giovedì 30 luglio 2015

L'arrivo della gru con Sadako e Tomoko

i master del cartone & backstage appena ricevuti
Dopo i mesi d'attesa, finalmente possiamo annunciare il completamento del lavoro per la realizzazione della versione italiana del cartone animato Tsuru ni notte.

SULLE ALI DI UNA GRU: L'AVVENTURA DI TOMOKO è atterrato in Italia!

Infatti, da ieri sera abbiamo cominciato a distribuire ai sostenitori della campagna di crowdfunding un codice per scaricare il video e mandato tutti i materiali, comprese le pratiche per SIAE, ad una ditta che produrrà per noi copie di DVD.

Appena ricevuti, lo spediremo a chi l'ha chiesto come ricompensa per il sostegno dato alla campagna di crowdfunding: lo riceveranno all'indirizzo postale che ci hanno indicato nel periodo che ci hanno indicato. La spedizione avverà, però, non prima del 10 agosto (la data da riconfermare perché è assoggettata dai ritardi annunciati negli uffici SIAE).

Intanto, ricevute altre richieste del DVD e del codice, abbiamo deciso di proseguire la campagna. Chiederemo sempre un contributo minimo di 25 euro per chi desidera un codice o un DVD.
Perché, coperte le spese della registrazione/editing con il crowdfunding sulla piattaforma di Produzionidalbasso e il compenso per gli attori pagato dal Centro di documentazione, restano sempre altre spese (la produzione del DVD, spese amministrative e materiali per il Produttore giapponese, la stampa del dépliant e altri vari. Il lavoro di traduzione e la complessa gestione del progetto sono, invece, interamente opera del volontariato.

Quando avremo coperto tutte le spese sostenute, destineremo il ricavato al progetto parallelo già partito da alcune settimane, ALI DIPINTE DI PACE, in collaborazione con alcuni artisti locali intorno a Martine Friselli, organizzatrice e coordinatrice dell'Estemporanea di pittura dello scorso 4 luglio e delle esposizioni delle gru giganti che hanno seguito.

Il Comitato nascente per il progetto a cui fa parte il Centro di documentazione sta, infatti, preparando una serie di iniziative per l'autunno, soprattutto in vista del 60esimo anniversario della morte (25/10) di Sadako, protagonista del cartone, bambina simbolo dei movimenti per la pace e per disarmo nucleare.
Sarete informati nel corso di prossime settimane.

domenica 19 luglio 2015

Gru gigante in origami: dimostrazione by Martine Friselli all'evento di chiusura della campagna

La carta 150cm x 150cm dipinta dalla stessa artista all'estemporanea di pittura a Lorenzana (PI) alcuni giorni fa, ora viene piegata in gru di origami.

La dimostrazione ha avuto luogo all'evento di chiusura della campagna "Sulle ali di una gru: da Hiroshima in Italia" per sostenere la realizzazione della versione italiana del cartone "Tsuru ni notte".

Si ringrazia Marilu Chiofalo che ha registrato il video.

mercoledì 15 luglio 2015

Venite a conoscere Sadako e Tomoko, due bambine protagoniste del cartone animato "Sulle ali di una gru"

Evento di chiusura della campagna 
per la realizzazione dell'edizione italiana del cartone animato giapponese

Dove:
Largo Ciro Menotti (Borgo Stretto) Pisa

Quando:
il giovedì 16 Luglio 2015
dalle 19 alle 20 Prima parte
dalle 21.15 alle 22 Seconda parte

Cosa succede:
Prima parte - Come si crea una gru in origami
Dimostrazione di piegatura di una gru gigante by Martine Friselli
Laboratorio di origami: facciamone una insieme!
by Lorenzo Bastida
 
Seconda parte - Presentazione del cartone
Lettura di un breve messaggio di Miho Cibot, ideatrice del cartone 
Saranno presenti
Giulia Solano, attrice, voce della protagonista
Stefano Nannipieri, coordinatore tecnico della realizzazione
Marilù Chiofalo (Comune di Pisa) 
Enza Pellecchia Univ. di Pisa (CISP)

Proiezione del trailer (1 minuto) e del backstage (7 minuti) di

"Sulle ali di una gru - L'avventura di Tomoko"
  a cura di Lorenzo Garzella

durante la manifestazione ci sarà una colletta a favore della campagna di crowdfunding
Sulle ali di una gru: da hiroshima in italia
 








sabato 11 luglio 2015

Attori e tecnici sulle ali di una gru - guardate il backstage!

Sta per concludersi la campagna di crowdfunding

Sulle ali di una gru: da hiroshima in italia

e arriva un filmato che trae come abbiamo lavorato.


Chi vuole sostenere la diffusione di questo cartone può prenotare le quote dal link del titolo (sulle ali...qui sopra). Potete farlo anche in gruppo di amici o in famiglia.
Il pagamento vi verrà chiesto a chiusura della campagna. Sarete contattati per email e scegliete la modalità tra un bonifico bancario, Paypal, carta di credito oppure in contanti (da consegnare direttamente al promotore, Centro di documentazione Semi sotto la neve.


Facciamo ultimo appello a tutti: aiutateci a copire le spese di registrazione! Grazie!

venerdì 10 luglio 2015

domenica 5 luglio 2015

Le opere sfornate dall'Estemporanea di Pittura @ Pisa del 4 luglio 2015



















 
by Stefano Puzzuoli

by Stefano Puzzuoli
Ci vediamo il giovedi 9, alla lettura del Manifesto Russell-Einstein (qui riprodotto nel testo originale), sempre in Largo C. Menotti e troverete queste opere trasformate in gru di origami!

ALTRE FOTO, SCATTATE DA STEFANO PUZZUOLI CHE RINGRAZIAMO